Storia

La storia.

La storia di Ivy Oxford ha inizio alla fine degli anni ‘50, gli anni del sogno americano in Italia ed in Europa, in cui iniziano a nascere le maggiori industrie di abbigliamento.

Anche Luigi Cappio titolare di un’azienda tessile e forte di questa eredità fonda Ivy Oxford. Quindi completati i suoi studi, inizia a documentarsi attentamente riguardo ai materiali e alle tendenze più innovative del settore.

Il suo obiettivo è quello di mettere a frutto le proprie competenze per emergere in un mercato quanto mai aperto e dinamico

Nasce così una piccola azienda produttrice di impermeabili in nylon: la praticità e la singolarità del prodotto ne decretano un immediato successo ma Luigi Cappio è un infaticabile “Look Hunter”, interessato a scoprire prodotti alternativi da far conoscere al mercato europeo; continua a viaggiare e a documentarsi con un occhio attento alle tendenze d’oltre oceano.

È la scoperta del mondo dello sportswear di cui immediatamente intuisce l’enorme potenzialità e versatilità.

Rilevata una piccola azienda torinese, Luigi Cappio produce subito una mini collezione maschile. Sono meno di 10 prodotti, ma ancora oggi identificano la storia della sua azienda come simbolo di stile casual, che non esisterebbe senza capi come i Flying J acket, gli Starting Jacket o l’Eskimo in water repellent, e il Montgomery o il Caban Pea Coat in panno.

Mutuati dalla tradizione militare degli States, questi capi spalla, indossabili al tempo e alla moda, vengono raggruppati da Luigi Cappio sotto il marchio di Ivy Oxford:

un marchio dalla forte carica evocativa, che rimanda alla realtà spensierata dei campus statunitensi ai quali, da questo momento, dedica le sue energie e la sua creatività.

La prima linea Ivy Oxford registra in Francia un successo che va oltre ogni attesa e che si mantiene in crescita costante per oltre 10 anni. Con il marchio Ivy Oxford, l’abbigliamento per il tempo libero fa la sua comparsa nella realtà quotidiana dei giovani in Europa, ma è solo nei primi anni ‘70 che Luigi Cappio sente il mercato italiano pronto a recepire ed apprezzare le sue proposte.

È il momento di creare un’articolata rete di vendita che gli consente di posizionarsi in modo mirato sull’intero territorio nazionale e allo stesso tempo di impegnare nuove energie nell’evoluzione e diversificazione del suo prodotto.

Ai giubbotti e capispalla si aggiungono così pantaloni, camicie, maglie, maglioni e t-shirts che inventano un total look del tempo libero. Uno stile basato su un’elevata vestibilità e sulla facilità di abbinamento di colori, che consente all’uomo di coniugare giorno per giorno praticità e classe.

Il successo di Ivy Oxford è sempre legato al segreto di restare fedele a se stesso negli anni: mentre il mercato si frantuma ed insegue le mode l’azienda di Luigi Cappio continua la sua strada fatta di tessuti di qualità, comfort ed un’offerta di prodotti concreti a prezzi corretti. Ma il motto che ispira la filosofia aziendale è: “rinnovamento nella continuità”. Ecco che nel 1995 Ivy Oxford intraprende un’azione capillare di riposizionamento sul mercato: la rete distributiva viene completamente rinnovata nella qualità dei punti vendita.

La collezione comprende ormai 200 capi e rappresenta pienamente il mondo evoluto dell’abbigliamento per il tempo libero.